Un Hugo per smorzare la calura in città

Un albero magico dalle virtù curative.

Sono rientrata da pochi giorni dalla prima settimana di vacanza trascorsa in Istria a Capo Promontore, piccola penisola costituita da una sottile lingua di terra lunga circa 5 chilometri, situata all’estremità meridionale dell’Istria, a sud di Pola. Si tratta di una riserva naturale costituita da bellissime spiagge e bellezze naturali. La costa articolata si estende per 30 chilometri e nasconde numerose piccole insenature e isolotti pittoreschi. La pace e il silenzio, come anche il mare eccezionalmente pulito sono state un toccasano.

A Milano ho trovato leggermente allentata la morsa di Caronte, ma nonostante ciò le serate richiedono di essere rinfrescate con aperitivi leggeri e dissetanti come l’Hugo, originario del Trentino Alto Adige, ed attualmente molto in voga nel triveneto.
Spero proprio che il Sambuco sprigioni le proprie proprietà curative anche se accompagnate da prosecco!

hugo-aperitivo-sambuca-menta-estate hugo-aperitivo-sambuca-menta

Cosa mi serve?

Ingredienti

6 parti di prosecco
6 parti di selz o d’acqua frizzante
1 parte di sciroppo di fiori Sambuco
rametti o foglioline di menta
ghiaccio

Come procedo

Ho riempito la brocca della Weck con il prosecco, l’acqua e lo sciroppo di fiori di sambuco mescolando leggermente con un miscelatore da cocktail. hugo-aperitivo-sambucaHo aggiunto ghiaccio a volontà – in questa stagione adoro gli aperitivi ghiacciati – ed i rametti di menta il tutto accompagnato da qualche sfizio salato acquistato da Eataly.
Ho un segreto: affinché la menta sprigioni all’interno dell’aperitivo tutto il suo profumo prima di  utilizzarla la sfrego leggermente tra le mani, provare per credere!