Prosciutto e melone

Alla ricerca di energia.

In queste serate d’estate calde ed afose quando arrivo a casa senza forze, l’ultimo slancio che trovo dentro di me mi porta sul divano ad oziare al fresco dell’aria condizionata. Faccio zapping qua e là, ripromettendomi che questa volta non guarderò sempre i solti programmi e poi… non posso fare a meno di guardare “sempre i soliti programmi di cucina”.
Con gli occhi guardo la tv mentre il cervello incomincia a macinare passando in rassegna tutto quello che c’è in frigorifero e in dispensa per preparare qualcosina d’invitante, ma fresco e poco impegnativo (visto il caldo).
Così nasce il mio prosciutto e melone: una via di mezzo tra prosciutto e melone e gazpacho di melone.

Cosa mi serve?

Ingredienti per 2 persone

4 fettine di prosciutto crudo o speck (non troppo sottili)
1 melone
1 cucchiaio di aceto di mele
1/2 cc di paprika dolce
1/2 cc di senape in grani o in povere
olio evo q.b.
pepe q.b.
qualche fogliolina di timo
chips di pane carasau per guarnire

Come procedo

Ho pulito il melone ed ho messo la polpa nel frullatore. Quindi ho aggiunto l’aceto, la paprika, la senape e il pepe ed ho frullato tutto.
Il frullato, gazpacho, zuppa, crema al melone (indifferentemente come lo chiamo) ha un sapore leggermente acidulo dove si sente la presenza del pepe senza però coprire il gusto dolce del frutto. Avendo poco tempo ho messo il frullato in un contenitore nel congelatore, l’importante è che al momento del servizio il melone sia molto freddo.

Nel frattempo ho posizionato le fette di speck su due fogli di carta da cucina e le ho appoggiate direttamene sul piatto girevole del microonde. Ho impostato alla massima temperatura per un minuto (poco più poco meno a seconda della potenza e dello spessore delle fette): in questo modo lo speck ha perso l’acqua contenuta al suo interno e una volta raffreddato le fette sono diventate dure e croccanti, pronte per essere spezzettate a mano sopra il melone.
Ho guarnito il piatto con foglioline di timo e un filo d’olio d’oliva.

Nella foto vedrete che ho messo anche delle gocce di aceto balsamico… è possibile farne a meno.