#donnecoifiocchi

Voglio essere una #donnacoifiocchi, una mamma coi fiocchi.
Basta un nodo!

Sono lo specchio dei miei figli.
Sono il loro punto di riferimento.
Sono l’esempio migliore a cui tendere, almeno per il momento.
Sono la custode della loro salute e della loro crescita.

E’ mio compito insegnare ai miei figli cosa significa mangiare bene, perché noi siamo quello che mangiamo. L’alimentazione è un bisogno essenziale dell’uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità di calorie, come una macchina ha bisogno di benzina per funzionare. Vi sono sostanze che vanno assunte in piccole quantità ed altre che vanno equilibrate con attenzione.
Ho sempre ritenuto importante insegnare ai miei figli l’importanza di una sana alimentazione, ma oggi più che mai mi rendo conto che di errori ne ho fatti e ne sto facendo ancora molti.
E’ indubbio che “Il benessere vien mangiando” ed  è in questo modo che metto le basi per una crescita ed uno sviluppo dei miei figli tendenzialmente sano, anche in età adulta.

Voglio essere una #donnacoifiocchi una mamma coi fiocchi. Basta un nodo!
La mia sfida inizia dalla tavola.

Cosa mi serve?

Ingredienti per 3 persone

210 gr tagliatelle integrali biologiche #benedettocavalieri
60 gr parmigiano grattugiato
1 piccolo cavolo romano
scaglie di mandorle tostate q.b.
olio evo
sale
pepe

Come procedo?

Ho pulito il cavolo romano dividendolo in tante cimette. Le cimette ottenute le ho divise tra quelle piccine e quelle più grosse. Ho cotto al vapore metà delle cimette grosse del cavolo romano, quindi le ho frullate con il food processor del mio #cookingchef  Kenwood, aggiungendo un po’ di acqua della cottura a vapore per ottenere una crema liscia. Per ottenere una crema saporita ho anche aggiunto 2-3 cucchiai d’olio evo e metà dose di parmigiano.
Alla crema così ottenuta ho aggiunto le altre ciemtte grosse, ancora crude, ed ho frullato il tutto un paio di volte utilizzando la velocità ad intermittenza in modo che si creasse una sensazione di sabbia all’interno della crema.
Le cimette piccole, che avevo messo da parte, le ho cotte al vapore per cinque minuti, facendo attenzione che rimanessero croccanti.  Ho tostato le scaglie di mandorla in padella, facendo attenzione che non si colorassero troppo.
Ho cotto le tagliatelle in acqua bollente salata, quindi ho saltato la pasta con la crema di cavolo romano aggiuntando la cremosità del piatto con l’acqua di cottura.
Ho completato il piatto con le cimette piccine, le scaglie di mandorla, sale, pepe e un po’ d’olio evo.

tagliatelle-integrali-cavolo-romano-03 tagliatelle-integrali-cavolo-romano-01

E’ un piatto sano ed equilibrato, che permette di mangiare il cavolo in modo differente.
Perchè la prevenzione dei tumori inizia a tavola!