Gnocchi di legumi

Non siamo super eroi ma abbiamo un super potere.

Paura, rabbia, incertezza, dolore, guerra, terrorismo, religione, xenofobia, razzismo, ma anche coraggio, fermezza, solidarietà, …
In questi giorni sono diverse le emozioni che mi animano, ma non riesco a trovare quale sia predominante.
Ho reali dubbi in merito a cosa raccontare ai miei figli, quali tra i miei sentimenti e le mie emozioni far trasparire? Sono ancora piccoli e io sono il loro specchio, quello che penso io, lo fanno loro. Loro non hanno ancora sovrastrutture, sono limpidi e genuini.
Il più piccolo mi chiede:
“siamo in guerra?”
“quei due che ho visto in tv si sono ammazzati con le pistole vere?”
Non voglio crescerli nella paura.
Loro la paura del diverso non potranno mai averla, stanno crescendo in una società multietnica tra cinesi, filippini, egiziani, latinoamericani, rumeni, pakistani. Questi sono i loro amici.
Il mio compito è di metterli in condizioni di fare attenzione, ma senza l’angoscia della paura.
I bambini non sono super eroi ma hanno un super potere, il sorriso, con cui affrontare la vita.

Cosa mi serve?

Ingredienti per 2/3 persone

2 scatole fagioli cannellini
farina integrale q.b (80 gr circa+ quella per la spianatoia).
sale
zucca
speck
parmigiano reggiano
scalogno
olio e.v.o

Come procedo?

Ho scolato i fagioli cannellini e li ho sciacquati per bene sotto l’acqua corrente quindi li ho frullati fino a renderli una crema con il food processor del mio Cooking Chef Kenwood.
Ho salato e gradatamente ho aggiunto la farina integrale #petra9 facendo attenzione di non metterne troppa altrimenti risulta difficile formare i gnocchi. Come per i classici gnocchi ho creato dei rotolini dai quali ho tagliato gli gnocchi.
Ho cotti gli gnocchi di legumi in acqua bollente salata appena sono saliti a galla li ho spadellati con il ragù di zucca aggiungendo un po’ dell’acqua di cottura. Si è formata una fantastica crema che ha amalgamato il piatto.
Per il ragù di zucca ho tagliato a striscioline lo speck e la cipolla a filangè e li ho fatti rosolare in padella, solo alla fine ho aggiunto la brunoise di zucca in modo che questa rimanesse croccante. Ho insaporito il tutto con del timo e del pepe macinato fresco.