Pollo ripieno di verdure

Anche se posso fare a meno di qualcosa non è detto che posso farne a meno.

Ho una valigia piena di emozioni e di batticuori, di cose dette e non fatte e fatte non dette, di avventure da vivere e storie da raccontare, di ricette della nonna e di golose sperimentazioni culinarie.
La mia valigia racchiude un mondo fatto di sogni e di tensioni, di gioie da regalare e dispiaceri da superare.
La valigia ora è nascosta in cantina, ora è aperta pronta per un nuovo viaggio.
Ho voglia di un nuovo viaggio senza meta, senza tempo. Ho voglia di fare e dire quello che il cuore mi suggerisce senza costrizioni, senza costruzioni. Ho voglia di respirare, di correre, di tornare a sognare.
Sono una foglia,
una foglia che cade cullata dal vento, che leziosa s’adagia senza chiedersi il verso, la direzione ed il senso.

Cosa mi serve?

1  pollo intero
150 gr mortadella
1 carota
150 gr di piselli
1 porro
1 albume
2 fette di pancarrè
50 gr parmigiano reggiano
1 bicchiere di vino bianco secco
salvia q.b.
rosmarino q.b.
salsa di soia
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Come procedo?

Ho disossato il pollo (per chi non lo sa fare se lo fa preparare dal macellaio) ed ho ottenuto un pollo completamente disteso con la pelle integra. Ho tagliato a dadini il petto di pollo, condito con abbondante sale, pepe, rosmarino e salvia tritati e l’ho fatto insaporire per bene. Nel cutter del mio #Cookingchef della #Kenwood ho messo i dadini di pollo conditi, il parmigiano grattugiato, le due fette di pan carrè e l’albume. Ho frullato il tutto ed ho aggiunto a filo la panna per ottenere la farcia.
Ho messo la farcia in una boulle ed ho aggiunto i piselli, i cubetti di carote sbollentati, la mortadella tagliata a pezzetti. Ho riempito una sac a poche con la farcia e poi ho riempito le avancosce prima e il petto poi.
Ho cucito con ago e filo il pollo e cucite con ago e filo. Ho messo il pollo farcito in una pirofila da forno oliata, condito con olio, sale, pepe e aghi di rosmarino.
Ho spennellato il pollo con salsa di soia ed infornato per 15 minuti a 200 °C e poi ho abbassato a 180 °C, per altri 30 minuti bagnando a bisogno con vino bianco. Una volta che il pollo è freddo, ho tolto lo spago e tagliato a fette.

Ottima ricetta per il pranzo di un giorno di festa, consiglio di prepararlo il giorno prima.