Fritole de carneval de la mama de Perla

Co son lontan de ti Trieste mia,  me sento un gran dolor….

Anche se “son lontan de ti Trieste mia…” a Carnevale non possono mancare le fritole (in altre parti d’Italia meglio conosciute come castagnole), tipiche frittelle del periodo di Carnevale con l’unica ed inimitabile ricetta de le fritole de la mama de Perla, che da anni accompagna la mia famiglia e mi regalano un sacco di soddisfazioni.

Cosa mi serve?

Ingredienti

500 gr farina
125 gr uvetta sultanina
50 gr pinoli
6 cucchiai di zucchero
3 cucchiai d’olio
2 uova intere
1 mela grande
1 presa di sale
1 limone (buccia e succo)
1 fialetta di rum
1 bustina di lievito per dolci pane degli angeli
1/2 cucchiaino di vaniglia
zucchero a velo q.b.

Come procedo?

Per prima cosa ho messo in ammollo in acqua tiepida l’uvetta. Ho sbucciato la mela e l’ho tagliata a dadini. frittole-triestine-chiacchere-carnevale-dolci-fritti-01Ho grattugiato la buccia del limone e l’ho spremuto. Ho messo tutti gli ingredienti (tranne il lievito) nella ciotola del mio #cookingchef Kenwood con la frusta K montata ed ho miscelato il tutto, aggiungendo solo all’ultimo il lievito.
Senza far lievitare ho fritto le fritole in olio caldo a 180° aiutandomi due cucchiaini.
A contatto con l’olio l’impasto, che risulta essere leggermente appiccicoso, si gonfia. Quando le fritole sono dorate da tutti  lati le ho estratte le ho lasciate colare su carta da cucina e le ho spolverizzate con lo zucchero a velo.
Buonissime calde!